Chiesa

Facciata chiesaAllontanati una prima volta dalla soppressione napoleonica del 1810, i Cappuccini ritornarono nello stesso convento nel 1837. Ricacciati nuovamente nel 1867 (questa volta dallo Stato italiano), non vi fecero ritorno che nel 1929. Dapprima si sistemarono provvisoriamente presso il castello, di fianco alla chiesa di S. Orsola; poi decisero di ri-stabilirsi a pochi passi dall’ospedale civile, cioè dove in passato sorgeva il primitivo convento. Tra l’altro, il 1° gennaio 1939 ai Cappuccini era stata affidata la cura spirituale dell’ospedale civile e della casa di ricovero.

La chiesa fu edificata su progetto dell’ing. Giovanni Morassutti nel 1944. Dedicata a S. Antonio di Padova, fu consacrata il 29 settembre 1947. Dal suo primo arrivo a Conegliano, chiesa e convento cappuccini s’erano arricchiti di numerose opere d’arte che purtroppo vennero disperse in seguito alle soppressioni. Solo alcune vennero restituite e collocate nella nuova struttura. Fra queste merita menzione l’Ultima Cena, datata 1590 e firmata da Pietro Bernardi da Verona.

La costruzione del convento (il vecchio era stato abbattuto dopo la lo cacciata) fu iniziata nel 1945 e compiuta nel 1954. Venne destinato a infermeria provinciale, per raccogliervi i frati ammalati e anziani.